IL MEMORY SILLABICO

Un gioco di memory sillabico in cui dover trovare le coppie corrette di sillabe piane (c+v). Si seguono le regole e le modalità di gioco del normale memory.

Ciascun grafema è stato associato ad un'immagine, la cui parola inizia con quella vocale o consonante. Ogni scatolina è contrassegnata dal grafema e dall'immagine ad essa collegata.

     

I bambini possono prendere il mazzetto di tessere sillabiche nella scatolina corrispondente alla consonante con la quale si vuole giocare. 

    

Il gioco favorisce il consolidamento delle capacità di sintesi sillabica da parte del bambino. Per ogni tessera girata infatti il bambino dovrà leggere la sillaba che vede. Aver usato cinque colori diversi in base alla vocale che segue la consonante, possono aiutare il giusto accostamento delle coppie sillabiche.

Si possono unire due o tre gruppi di sillabe di due/tre consonanti diverse per rendere il memory sillabico ancora più difficile. Usare gruppi sillabici di più di tre o quattro consonanti potrebbe essere troppo dispersivo.

L'uso di consonanti diverse in un'unica partita di memory, aiuta a potenziare il riconoscimento del grafema scritto associandolo correttamente al fonema corrispondente, distinguendolo dagli altri.

Queste stesse tessere sillabiche possono essere utilizzate per la lettura e composizione delle prime parole piane. Si può proporre una parola ai bambini, i quali useranno le tessere per costruirla e successivamente ricopiarla sul quaderno (se si vuole, altrimenti può rimanere un semplice gioco che non implichi anche il compito della scrittura).

Il memory sillabico può essere proposto anche con l'uso del minuscolo e del corsivo (con tre cartelloni distinti in base al tipo di scrittura), con le stesse modalità di gioco e le stesse finalità educativo-didattiche.

Giocare in piccoli gruppi, inoltre, favorisce le relazioni sociali tra i compagni e la costruzione di un clima di classe tranquillo e accogliente, in cui giocare possa essere sinonimo di "lavorare".


Guarda anche Il memory a colpo d'occhio